MARTEDI’ 20 MARZO 2018

ALLE ORE 21:00

AL CINEMA REX

di via S. Osvaldo

il film

ROMA CITTA’ APERTA 

di Roberto Rossellini

concluderà la rassegna di

Classici Restaurati in prima visione

organizzata in collaborazione di rete

dal Cinema Rex e dal Cinema Esperia.

INGRESSO A 3€

partecipazione all’iniziativa regionale

LA REGIONE TI PORTA AL CINEMA CON 3 EURO

ROMA CITTA’ APERTA

Regia di Roberto Rossellini. Con Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Maria Michiu, Marcello Pagliero, Nando Bruno, Vito Annichiarico, Harry Feist, Paolo Stioppa. Italia, 1945. Drammatico. Dirata 98’.

Settembre 1944. Roma è appena stata liberata dai nazifascisti. Roberto Rossellini persuade la contessa Chiara Politi, amministratrice delegata della Cis Nettunia, a produrre un film, che egli stesso dirigerà, ispirato alla figura di don Pietro Pappagallo, trucidato dai nazifascisti alle Fosse Ardeatine. Le riprese terminarono ai primi di giugno del 1945. La prima proiezione pubblica si tenne al Festival del Quirino a Roma, il 24 settembre. Numerosi personaggi del film sono ispirati a figure reali. Don Pietro Pellegrini (interpretato da Aldo Fabrizi) nel soggetto era ispirato a don Pietro Pappagallo ma in fase di sceneggiatura fu modellato sulla figura di don Giuseppe Morosini, anch’egli impegnato ad aiutare la Resistenza, torturato e fucilato il 3 aprile 1944. Pina (interpretata da Anna Magnani) è ispirata ad una popolana romana, Teresa Gullace, madre di cinque figli e in attesa di un sesto, uccisa da un soldato nazista perché protestava per l’impriginamento del marito. Il restauro è stato realizzato dal laboratorio della Cineteca di Bologna a partire dal negativo originale creduto perduto e  ritrovato nel 2004. La leggenda voleva che il film fosse stato girato su pellicola trovata in giro, scaduta, comprata al mercato nero. Quando riemerse un negativo, si verificò che si trattasse in effetti di “frattaglie” di pellicola di diversa provenienza e ciò fu la conferma di essere tornati in possesso proprio del negativo originale.

 

Related Article

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − dodici =